SOUNDGARDEN – Down On The Upside – (1996)

Categories: '90

Down On The Upside è un disco stanco, composto da artisti stanchi e che non hanno molto più da dire. Lasciatisi cullare da un successo che è piovuto loro addosso dopo vari tentativi, i Soundgarden si concentrano nella specialità che per tanti anni li ha visti grandi interpreti: la rappresentazione del nulla. Giunti a questo […]

Down On The Upside è un disco stanco, composto da artisti stanchi e che non hanno molto più da dire. Lasciatisi cullare da un successo che è piovuto loro addosso dopo vari tentativi, i Soundgarden si concentrano nella specialità che per tanti anni li ha visti grandi interpreti: la rappresentazione del nulla. Giunti a questo punto si nota tutta la stanchezza compositiva e la quiete mentale di cui godono le idee del gruppo. Ciò che si sentono in grado di fare è ... Continua a leggere...

SOUNDGARDEN – Louder Than Love – (1989)

Categories: '80

Louder Than Love rappresenta un leggero slittamento delle attitudini del gruppo di Seattle rispetto al precedente Ultramega OK (1988). Tali attitudini si evidenziano soprattutto dal lato strumentale, nel quale le spinte imitative di Kim Thayil verso il manierismo esasperato di Jimmy Page si fanno sempre più pesanti, mentre la scrittura musicale si vede molto più […]

Louder Than Love rappresenta un leggero slittamento delle attitudini del gruppo di Seattle rispetto al precedente Ultramega OK (1988). Tali attitudini si evidenziano soprattutto dal lato strumentale, nel quale le spinte imitative di Kim Thayil verso il manierismo esasperato di Jimmy Page si fanno sempre più pesanti, mentre la scrittura musicale si vede molto più vicina alle velleità vocali del cantante Chris Cornell. Per assecondare lo shouter bianco che si diverte a strillare e disgregare la giugulare in un vortice di ... Continua a leggere...

STING – Sacred Love – (2003)

Categories: 2000'

Sting è un artista che ha sempre sprecato il proprio talento. Niente da dire: la sua presenza scenica carica di fascino e di suggestione è indiscutibile. Doti artistiche di base ci sono, come negli anni sono emerse a sprazzi, ma una linea di pensiero continua non è mai esistita. Sting è il cantante dell’effimero, il […]

Sting è un artista che ha sempre sprecato il proprio talento. Niente da dire: la sua presenza scenica carica di fascino e di suggestione è indiscutibile. Doti artistiche di base ci sono, come negli anni sono emerse a sprazzi, ma una linea di pensiero continua non è mai esistita. Sting è il cantante dell'effimero, il cantante dell'inconcludente, la sua è la voce dell'aristocratico che non ha soldi ma sogna (pensa!) lo stesso di poter fare una vita da signore. Quest'album è ... Continua a leggere...

THE SHINS – Oh, Inverted World – (2001)

Categories: 2000'

L’esordio dei The Shins è una pappa precotta senza nerbo né carattere. Come i meno dotati dischi pop, al primo ascolto non dice assolutamente nulla, premuto da una forma semplice, circolare e acerba al punto giusto (in negativo, s’intende): ci si trova innanzi ad un album inconcludente, manieristico, noioso. Squallido teatrino per chi acchiappa il […]

L'esordio dei The Shins è una pappa precotta senza nerbo né carattere. Come i meno dotati dischi pop, al primo ascolto non dice assolutamente nulla, premuto da una forma semplice, circolare e acerba al punto giusto (in negativo, s'intende): ci si trova innanzi ad un album inconcludente, manieristico, noioso. Squallido teatrino per chi acchiappa il motivetto al volo e lo fa suo per guadagnare qualche pence (Brian Wilson componeva gli stessi motivetti e lo faceva 40 anni prima!). Se la voglia ... Continua a leggere...

VASCO ROSSI – Buoni O Cattivi – (2004)

Categories: 2000'

Se un disco come Buoni O Cattivi l’avesse realizzato una band agli esordi, nessuno ne avrebbe parlato, io stesso non avrei sprecato parole, sarebbe passato, insomma, nell’oblio più totale. Trovare un album dal profilo tanto basso, dalle fattezze talmente informi, dalla banalità esibita con tanta noncuranza, d’altronde, è davvero difficile. Vasco Rossi è, però, più […]

Se un disco come Buoni O Cattivi l'avesse realizzato una band agli esordi, nessuno ne avrebbe parlato, io stesso non avrei sprecato parole, sarebbe passato, insomma, nell'oblio più totale. Trovare un album dal profilo tanto basso, dalle fattezze talmente informi, dalla banalità esibita con tanta noncuranza, d'altronde, è davvero difficile. Vasco Rossi è, però, più di un cantante: è un'istituzione, un simbolo, la personificazione di qualcosa che è molto meno della mediocrità, che si assesta su posizioni talmente basilari ed inconcludenti che ... Continua a leggere...

BRITNEY SPEARS – Oops!…I Did It Again – (2000)

Categories: 2000'

Alla seconda pubblicazione si è scoperto che quel poco che Britney aveva da dare l’ha già esaurito e dopo un anno ecco pubblicare un album di puro nulla. Se alla prima uscita quell’aria di simil-lolita ed il piglio da Mariah Carey adolescenziale potevano dare qualcosa, musicalmente parlando, adesso tutti gli indizi convergono su un unico […]

Alla seconda pubblicazione si è scoperto che quel poco che Britney aveva da dare l'ha già esaurito e dopo un anno ecco pubblicare un album di puro nulla. Se alla prima uscita quell'aria di simil-lolita ed il piglio da Mariah Carey adolescenziale potevano dare qualcosa, musicalmente parlando, adesso tutti gli indizi convergono su un unico assassino. Britney ha dimostrato ancora una volta cosa può fare una buona campagna pubblicitaria al pubblico dei grandi numeri, ha dimostrato ancora una volta che una ... Continua a leggere...