Incluso questo sito.

Se ieri winnicott.it rifletteva la testa del suo autore e quindi proponeva una serie estesa e disorganizzata di dati, questo nuovo assetto portato dal cambio di server farà sì che il sottoscritto si impegni un po’ di più a fornire contenuti leggermente più ordinati del solito.

Il ché vuol dire, ad esempio, che d’ora in poi si cercherà, nel limite del possibile, di non pubblicare più recensioni in itinere, ma discografie complete, in modo da riuscire a dare più punti di riferimento è possibile al lettore che neofita si addentra nella lettura e nella conoscenza musicale. La pubblicazione dei capitoli della storia della musica jazz avrà valenza settimanale e cercherà a poco a poco di introdurre al piacere dell’ascolto.
Stesso discorso, ma un po’ più in là, per quanto riguarda il cinema: sto preparando la lista dei migliori film italiani. Per ora si comincia dal dopoguerra ai giorni nostri.

Mi piacerebbe, se possibile, inserire una serie di contributi d’ambito psicoanalitico, ma già so che la cosa sarà un po’ più complicata.

Ad ogni modo, buona lettura. :)


Articolo pubblicato il mercoledì, settembre 27th, 2006 alle 10:10 pm.
Categoria: blog.

2 Comments, Comment or Ping

  1. Uèèèèèèè.
    Bentornato.

  2. Salvatore

    Grazie mille ^^

Reply to “Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma”