qtrax Il principio di autoconservazione, in natura, è uno dei più feroci. Non esiste che nella nostra società qualcuno soccomba al cambiamento senza lottare. A meno che non sia uno stupido panda. E così, l’accordo con le quattro maggiori etichette musicali (Universal Music, Sony BMG Music Entertainment, Warner Music ed EMI) tanto pubblicizzato, si trasforma in una prevedibilissima marcia indietro senza alcuna remora: “La Warner non ha autorizzato l’uso dei suoi contenuti per il servizio annunciato da Qtrax”. E dopo la Warner anche la Universal e la Emi hanno negato di avere siglato accordi con l’azienda americana, affermando che le trattative sono tutt’ora in corso.

Intanto al momento è impossibile scaricare l’eseguibile per far partire il programma e, sopratutto, sarebbe inutile. Questo matrimonio non s’ha da fare, ne ora nè mai. Almeno alla luce del sole.


Articolo pubblicato il martedì, gennaio 29th, 2008 alle 12:25 pm.
Categoria: blog.

One Comment, Comment or Ping

  1. diggita.it - Gen 29th, 2008

Reply to “Qtrax: il download di musica elettronica diventa finalmente legale”