Pithecanthropus Erectus di Charles Mingus (1956)

Categories: '50

Dalle caverne più remote esce fuori il Pithecanthropus Erectus. Apre gli occhi: dapprima stupito di essere vivo, diviene poi quasi da subito conscio della normalità del suo essere. E’ un ente predestinato ad un futuro migliore, eppure non se ne cura: trascorre la sua esistenza nell’hic et nunc della propria quotidianità e tanto gli basta. […]

Dalle caverne più remote esce fuori il Pithecanthropus Erectus. Apre gli occhi: dapprima stupito di essere vivo, diviene poi quasi da subito conscio della normalità del suo essere. E' un ente predestinato ad un futuro migliore, eppure non se ne cura: trascorre la sua esistenza nell'hic et nunc della propria quotidianità e tanto gli basta. Vive e scopre man mano che prosegue il suo cammino, la sua vera identità: soddisfatta e malata. Squisitamente visuale, questa musica di Charles Mingus può essere vista, ... Continua a leggere...