Discografia di Michael Jackson

Anno Titolo Commento Voto
1972 Got to Be There Esercizio di stile. 3,2
1972 Ben Sveglio nei gorgheggi, patetico nelle “ballate” 2,6
1973 Music & Me Il tentativo non riuscito di riempire il vuoto con la prima cosa a portata di mano. 0,4
1975 Forever, Michael Poco meno che rumore di fondo. 1,0
1979 Off the Wall Suono che scivola via senza picchi. Di fondo piatto. 2,1
1982 Thriller Una raccolta di canzoni più o meno orecchiabili 4,6
1984 Farewell My Summer Love La noia impacchettata in pochi minuti insopportabili 0,2
1986 Looking Back To Yesterday Un po’ di incisività quando spinge sull’acceleratore, modesta piattezza quando tenta il colpo al cuore 0,5
1987 Bad Un disco che non sa proprio tenere il groove, ma lo lascia scorrere per dovere. Eccezion fatta per “Smooth Criminal”, che si può fregiare del giusto riffing. Poco meglio quando il ritmo cala. 1,3
1991 Dangerous Un tritarifiuti che ingurgita sia scarponi che nuove snickers. Niente pelle italiana, certo. 4,6
1995 HIStory: Past, Present and Future – Book I Lo sbattere fiacco di un tamburo immaginario. Rende meglio quando accarezzato. 1,1
1997 Blood on the Dance Floor – HIStory in the Mix    
2001 Invincible