Shootenanny!

Quello che balza subito all’orecchio con l’ascolto di questo disco è la frammentarietà ed un senso di inconcludenza di fondo. Shootenanny! si rivela essere semplicemente una raccolta di canzoni, né più, né meno.

Una raccolta sfilacciata, senza un filo comune, senza un’idea da portare in avanti. Non c’è minimo comune denominatore se non la voce stessa di E che dona alle canzoni quel proprio tocco di originalità. Una voce soffocata, un parlato senza forza, una melodia strappata dalle corde vocali.

C’è un po’ di tutto: blues, ballate folk, rock melodico, ma quello che manca è semplicemente una struttura. Le canzoni sono fini a sé stesse, non riescono a restituire un sentimento univoco in quanto mancano di consistenza estrinseca. Sicché dove nascono e crescono buone canzoni cresce alta e rigogliosa l’erba, ma i punti dolenti fanno piazza pulita e bruciano tutto quello che precedentemente si era sviluppato. E se spesso e volentieri è lo stereotipo da fare da padrone, una sola cosa viene in mente…

Banale!

Voto: 3


Articolo pubblicato il giovedì, aprile 13th, 2006 alle 8:48 pm.
Categoria: 2000'.

No Comments, Comment or Ping

Reply to “EELS – Shootenanny! – (2003)”