Suicidio Dei Samurai Tracklist: 01. Logorrea (Esperti All’opera) 02. Luna 03. Mina 04. Balanite 05. Phantastica 06. Elefante 07. Glamodrama 08. Far Fisa 09. 17 Tir Nel Cortile 10. 40 Secondi Di Niente 11. Suicidio del Samurai

I Verdena sono un gruppo bergamasco originale più o meno quanto le torte in faccia: qualche volta possono anche far ridere, ma spesso e volentieri annoiano e costringono a cambiare canale.

Se il rimpasto grunge non ha fatto altro che bene, riuscendo a muovere a dovere un pavimento altrimenti ostentatamente sdrucciolevole, l’accento verso sonorità più pesanti aiuta il senso di coesione di fondo, ma ne riduce di non poco l’agilità.I residui punk sono ridotti ai minimi termini e sembra che stiano sventolando bandiera bianca: ultimi baluardi contro la spinta all’oscuro oggetto delle rivolte interne.

Nulla che possa non definirsi manieristico, ma un discreto lavoro di fondo per cercare di avvicinarsi ad altri suoni, certo è che, però, quando ci si ritrova davanti la dumbesca “Elefante” non può che ripassare nel cervello come una manifestazione di pensiero Simpsoniana, il caro vecchio Tom Barman dei dEUS che sventola ai quattro venti la sua bella “Put The Freaks Un Front“, e due lampadine incandescenti illuminano le gote del piccolo Alberto Ferrari, che scappa umiliato a gambe levate.I Verdena hanno poco talento, ma sanno come fare musica, sicché quello che ne viene fuori non è una riproposizione in chiave fanciullesca di plagi celati: è solo il timido tentativo di un bimbo insicuro di appoggiarsi a qualcun altro quando da solo non ce la fa.

La domanda principe sarebbe: “Ma se non ce la fai, perché lo fai?”. La risposta non l’avremo finché non saranno abbastanza maturi da dire: “Perché abbiamo qualcosa da dire ma non sappiamo bene come farlo!”.

Giovani!

Voto: 3,5/10‘, ‘


Articolo pubblicato il mercoledì, giugno 23rd, 2004 alle 9:00 pm.
Categoria: 2000'.

No Comments, Comment or Ping

Reply to “VERDENA – Il Suicidio Dei Samurai – (2004)”