For Sale è la nuova ed entusismante sequenza di banalità, suoni modesti e cover.

I The Beatles stanno alla musica come le torte in faccia stanno alla comicità: se una volta possono fare finanche sorridere, la successiva volta lo faranno un po’ di meno, farlo poi per quattordici volte non può che annoiare e stancare.

La musica dei The Beatles non solo non ha alcuna valenza artistita (e con valenza artistica intendo quella contrapposta all’intrattenimento fine a se stesso), ma ha in più il potere di annoiare come poche. I ragazzoni inglesi non hanno nè il carattere nè la forza dei padri e la loro finisce con l’essere una brodaglia epigenetica meno saporita di un laccio di scarpe.

Con questa inconcludente accozzaglia di brani senza nerbo nè fantasia si consuma uno dei più grandi omicidi musicali della storia la cui vittima è l’arte.

I The Beatles sono un gruppo poco dotato artisticamente, tecnicamente banali e con un’inventiva che rasenta lo zero. Non per niente sono la più fedele immagine del proprio target.

E’ musica pop: minimo comune denominatore.

Infimo!

Voto: 1.0


Articolo pubblicato il venerdì, agosto 12th, 2005 alle 11:11 am.
Categoria: '60.

No Comments, Comment or Ping

Reply to “THE BEATLES – For Sale – (1964)”