REGOLA 11 – FUORI GIUOCO

Posizione di fuori giuoco

Essere in posizione di fuori giuoco non è di per sé un’infrazione. Un calciatore si trova in posizione di fuori giuoco quando: è più vicino alla linea di porta avversaria sia rispetto al pallone sia al penultimo avversario (modifica del 2005)

Un calciatore non si trova in posizione di fuori giuoco quando:

· si trova nella propria metà del terreno di giuoco

oppure

· si trova in linea con il penultimo avversario

oppure

· si trova in linea con i due ultimi avversari

Infrazione

La posizione di fuori giuoco di un calciatore deve essere punita solo se, nel momento in cui il pallone è toccato o giuocato da uno dei suoi compagni, il calciatore, a giudizio dell’arbitro, prende parte attiva al giuoco:

· intervenendo nel giuoco

oppure

· influenzando un avversario

oppure

· traendo vantaggio da tale posizione

Non infrazione

Non vi è infrazione di fuori giuoco quando un calciatore riceve direttamente il pallone:

· su calcio di rinvio

oppure

· su rimessa dalla linea laterale

oppure

· su calcio d’angolo

Infrazioni e sanzioni

Per tutte le infrazioni alla regola del fuori giuoco, l’arbitro accorda alla squadra avversaria un calcio di punizione indiretto, che deve essere eseguito nel punto in cui l’ infrazione è stata commessa fatte salve le disposizioni particolari della Regola 8.

Decisione IFAB n. 1

Nella definizione della posizione di fuori giuoco, l’espressione “più vicino alla linea di porta avversaria” intende significare che qualunque parte della testa, del corpo o del piede del calciatore sia più vicino alla linea di porta avversaria rispetto al pallone e al penultimo difendente. Le braccia non sono incluse in questa definizione.

Motivo: Il nuovo testo specifica le parti del corpo con le quali un calciatore può giocare a calcio. Se questi elementi sono più vicini alla linea di porta avversaria, sarà considerato in posizione di fuori giuoco. Non c’è alcun vantaggio se solo le braccia sono più avanti rispetto all’avversario.

Decisione IFAB n. 2

La definizione degli elementi che determinano la partecipazione attiva al giuoco sono i seguenti:

o Intervenire o interferire nel giuoco significa giuocare o toccare il pallone passato o toccato da un compagno di squadra.

o Influenzare un avversario significa impedirgli di giuocare o di essere in grado di giuocare il pallone ostruendogli chiaramente la visuale o i movimenti, o facendo gesti o movimenti che, a parere dell’arbitro, ingannino o distraggano l’avversario.

o Trarre vantaggio da tale posizione significa giuocare un pallone che rimbalza sul palo o sulla traversa stando in una posizione di fuori giuoco, oppure giuocare un pallone che rimbalza su un avversario stando in posizione di fuori giuoco.

Motivo: Queste definizioni sono state verificate nell’ambito di due stagioni sportive e modificate seguendo l’approvazione e l’interpretazione originale data nella riunione IFAB svoltasi nel mese di settembre. Questa decisione dell’IFAB fornisce un appropriato riconoscimento al manuale delle Regole del Giuoco .

Casi di fuorigioco e non

Fuori giuoco

L’attaccante che riceve il pallone dal compagno n. 9 è in posizione di fuori giuoco punibile perché si trova più vicino alla linea di porta avversaria del pallone e del penultimo difensore e ciò gli permette di trarre vantaggio dalla sua posizione.

Non fuori giuoco

L’attaccante che riceve il pallone dal compagno n. 8 non è in posizione di fuori giuoco perché si trova in linea con il penultimo difensore quando il pallone viene giuocato.

Non fuori giuoco

L’attaccante n. 9 non è in posizione di fuori giuoco perché si trova in linea con il penultimo difensore nel momento in cui il suo compagno n. 7 gli passa il pallone.

Non fuori giuoco

Un calciatore non è in fuori giuoco su rimessa dalla linea laterale.

Fuori giuoco

L’attaccante n. 9 è in posizione di fuori giuoco punibile perché partecipa al giuoco intralciando il movimento del portiere.

Fuori giuoco

L’attaccante n. 9 è in posizione di fuori giuoco punibile perché intralcia i movimenti del portiere.

Non fuori giuoco

L’attaccante, pur trovandosi in posizione di fuori giuoco quando il pallone è giuocato dal compagno n. 8, non è punibile perché non partecipa attivamente al giuoco e non intralcia i movimenti del portiere.

Non fuori giuoco

L’attaccante, pur trovandosi in posizione di fuori giuoco quando il pallone è giuocato dal compagno n. 10, non è punibile perché non partecipa attivamente al giuoco e non trae alcun vantaggio dalla sua posizione.

Fuori giuoco

Il tiro del calciatore n. 6 rimbalza sul palo e va verso un compagno, che è punito in quanto prende parte attiva al giuoco e trae vantaggio dalla sua posizione di fuori giuoco in cui si trovava già al momento in cui il pallone è stato calciato.

Fuori giuoco

Il tiro di un compagno, respinto dal portiere avversario, va al calciatore n. 8, punibile per la sua posizione di fuori giuoco poiché prende parte attiva al giuoco e trae vantaggio da quella posizione in cui era al momento che il pallone è stato calciato.