REGOLA 7 – DURATA DELLA GARA

Periodi di giuoco

La gara si compone di due periodi di giuoco di 45 minuti ciascuno, a meno che una diversa durata sia stata fissata di comune accordo tra l’arbitro e le due squadre partecipanti.

Tutti gli accordi relativi ad una variazione della durata della gara (per esempio: una riduzione di ciascun periodo a 40 minuti per via di una visibilità insufficiente) devono obbligatoriamente intercorrere prima del calcio d’inizio ed essere conformi con il regolamento della competizione.

Intervallo

I calciatori hanno diritto ad una sosta tra i due periodi di giuoco.La durata dell’intervallo non deve superare i 15 minuti. I regolamenti delle competizioni devono chiaramente definire la durata dell’intervallo tra i due periodi. La durata dell’intervallo può essere modificata solo con il consenso dell’arbitro.

Recupero delle interruzioni di giuoco

Ciascun periodo deve essere prolungato per recupera re tutto il tempo perduto per:

· le sostituzioni

· l’accertamento degli infortuni dei calciatori

· il trasporto dei calciatori infortunati fuori dal terreno di giuoco

· le manovre tendenti a perdere deliberatamente tempo

· ogni altra causa

La durata del recupero per interruzioni di giuoco è a discrezione dell’arbitro.

Calcio di rigore

Se un calcio di rigore deve essere battuto o ripetuto, la durata di ciascun periodo deve essere prolungata per consentirne l’esecuzione.

Prolungamento

Il regolamento della competizione può prevedere di giocare un prolungamento di due periodi uguali (tempi supplementari). In tal caso valgono le condizioni stabilite dalla Regola 8 (modifica del 2004).

Sospensione definitiva della gara

Una gara sospesa definitivamente prima del suo termine deve essere rigiuocata, salvo disposizioni contrarie previste nel regolamento della competizione.