REGOLA 3 – NUMERO DI CALCIATORI

Calciatori

Ogni gara è disputata da due squadre composte ciascuna da undici calciatori al massimo, uno dei quali giocherà da portiere.

Nessuna gara potrà aver luogo se l’una o l’altra squadra dispone di meno di sette calciatori.

Gare ufficiali

In tutte le gare disputate sotto l’egida delle competizioni ufficiali della FIFA o delle competizioni organizzate dalle
Confederazioni e dalle Federazioni Nazionali, è consentita la sostituzione di non più di tre calciatori.

Il regolamento della competizione deve precisare il numero dei calciatori di riserva che è possibile elencare, da un minimo di tre ad un massimo di sette.

Altre gare

fino a sei sostituzioni. In gare tra squadre nazionali “A” possono essere effettuate fino a sei sostituzioni. In qualsiasi altro caso il numero delle sostituzioni può essere maggiore a condizione che: Le due squadre si accordino sul numero massimo di sostituzioni da effettuare L’arbitro ne sia informato prima dell’inizio della gara. Se l’arbitro non è stato informato o se nessun accordo è stato raggiunto prima dell’inizio della gara, non sarà possibile utilizzare più di sei sostituzioni. (modifica del 2005)

Motivo: Questa variazione intende chiarire la situazione attuale.

Tutte le gare

In ciascuna gara i nominativi dei calciatori di riserva devono essere comunicati all’arbitro prima dell’inizio dell’incontro. Un calciatore di riserva non indicato come tale non potrà partecipare alla gara.

Procedura per la sostituzione

La sostituzione di un calciatore con uno di riserva deve uniformarsi alla seguente procedura:

· l’arbitro deve essere informato prima che la sostituzione avvenga

· il subentrante entrerà nel terreno di giuoco solo dopo che ne sia uscito il calciatore sostituito e dopo aver ricevuto assenso da parte dell’arbitro

· il subentrante deve entrare nel terreno di giuoco in corrispondenza della linea mediana e durante un’interruzione di giuoco

· il subentrante diventa quindi calciatore e quello sostituito cessa di esserlo

· il calciatore che è stato sostituito non potrà più partecipare alla gara

· ogni calciatore di riserva è sottoposto all’autorità e giurisdizione dell’arbitro sia che partecipi o meno al giuoco

Sostituzione del portiere

Ciascun calciatore partecipante al giuoco può scambiare il ruolo con il portiere a condizione che:

· l’arbitro venga informato prima che la sostituzione avvenga

· lo scambio di ruolo si effettui durante un’interruzione di giuoco

Infrazioni e sanzioni

Se un calciatore di riserva entra nel terreno di giuoco senza l’autorizza-zione dell’arbitro:

· il giuoco deve essere interrotto

· il calciatore di riserva in questione deve essere ammonito (cartellino giallo) e deve uscire dal terreno di giuoco il giuoco deve essere ripreso con un calcio di punizione indiretto nel punto in cui si trovava il pallone al momento dell’interruzione del giuoco .

Motivo: L’ingresso sul terreno di giuoco di un calciatore di riserva, senza l’autorizzazione dell’arbitro, deve essere considerata come un’infrazione da sanzionare con un calcio di punizione indiretto a favore della squadra avversaria.

Se un calciatore scambia il ruolo con il portiere senza preavvisare l’arbitro:

· il giuoco non sarà interrotto

· i calciatori in questione saranno ammoniti (cartellino giallo) alla prima interruzione di giuoco

Per tutte le altre infrazioni

il calciatore in questione deve essere ammonito (cartellino giallo).

Infrazioni e sanzioni

Se il giuoco è stato inte rrotto dall’arbitro per comminare un’ammonizione:

· il giuoco verrà ripreso con un calcio di punizione indiretto battuto da un calciatore della squadra avversaria nel punto in cui si trovava il pallone al momento dell’ interruzione fatte salve le disposizioni particolari della Regola 8.

Espulsione o inibizione dei calciatori e dei calciatori di riserva

Un calciatore titolare che è stato inibito prima del calcio d’inizio della gara potrà essere sostituito solo da un calciatore di riserva indicato in elenco.

Un calciatore di riserva che sia stato inibito prima, od espulso dopo il calcio d’inizio della gara, non potrà essere rimpiazzato.

DECISIONI I.F.A.B.

Decisione n°1

Fatti salvi i principi fissati alla Regola 3, il numero minimo dei calciatori di una squadra è lasciato alla discrezione delle Federazioni Nazionali. L’IFAB è comunque dell’a vviso che la gara non dovrà essere proseguita se una delle due squadre si viene a trovare con meno di sette calciatori.

Decisione n°2

Un dirigente della squadra può impartire ai calciatori le proprie istruzioni tattiche nel corso di una gara, ma deve ritornare immediatamente al suo posto dopo averle date. Tutti i dirigenti devono restare entro i limiti dell’area tecnica, ove esista. Tutti sono tenuti a mantenere un comportamento responsabile