REGOLA 4 – EQUIPAGGIAMENTO DEI CALCIATORI

Sicurezza

L’equipaggiamento o l’abbigliamento dei calciatori non deve in alcun caso risultare pericoloso per sé o per gli altri. Ciò vale anche per i monili di qualsiasi genere.

Equipaggiamento di base

L’equipaggiamento completo di un calciatore comprende:

· maglia o camiciola

· calzoncini (se il calciatore indossa cosciali o scaldamuscoli questi devono essere dello stesso colore di quello
dominante dei calzoncini)

· calzettoni

· parastinchi

· scarpe

Parastinchi

Devono:

· essere coperti completamente dai calzettoni

· devono essere di materiale idoneo (gomma, plastica o similari)

· devono offrire un grado di protezione adeguato

Portieri

il portiere deve indossare una maglia di colore diverso da quello di tutti gli altri calciatori, dell’arbitro e degli assistenti dell’arbitro.

Infrazioni e sanzioni

Per ogni infrazione a questa regola:

· il giuoco non deve essere necessariamente interrotto

· il calciatore non in regola deve essere obbligato dall’arbitro ad uscire dal terreno di giuoco per adeguare il suo
equipaggiamento

· il calciatore non in regola deve uscire dal terreno alla prima interruzione di giuoco, a meno che non abbia già
provveduto a mettere in ordine il suo equipaggiamento

· ogni calciatore uscito dal terreno di giuoco per mettere in ordine il suo equipaggiamento non potrà rientrarvi se non dopo il preventivo assenso dell’arbitro

· l’arbitro è tenuto a controllare la regolarità dell’equipaggiamento del calciatore prima di autorizzarlo a rientrare nel
terreno di giuoco

· il calciatore può rientrare nel terreno di giuoco solo in occasione di una interruzione di giuoco.Un calciatore, invitato ad uscire dal terreno di giuoco per aver infranto questa regola e che entri (o rientri) nel terreno stesso senza preventiva autorizzazione dell’arbitro, deve essere sanzionato con l’ammonizione (cartellino giallo)

Ripresa del giuoco

Se il giuoco è stato interrotto dall’arbitro per sanzionare un’ammonizione la gara riprenderà con un calcio di punizione indiretto eseguito da un calciatore della squadra avversaria nel punto in cui si trovava il pallone al momento dell’interruzione del giuoco

fatte salve le disposizioni particolari della Regola 8.

DECISIONI I.F.A.B.

Decisione n°1

La pubblicità può essere apposta soltanto sulle maglie dei calciatori. E’ pertanto vietato che la stessa sia applicata sui pantaloncini, sui calzettoni e sulle scarpe (modifica del 2003).

I giocatori non sono autorizzati ad esibire degli slogan o delle pubblicità che figurino sui loro indumenti intimi. Ogni calciatore che si tolga o sollevi la propria maglia per esporre degli slogan o delle pubblicità, dovrà essere sanzionato dagli organizzatori della competizione. Le maglie devono avere le maniche (modifica del 2004).